Quali sono i provider di identità supportati da Dropbox?

Dropbox utilizza lo standard di settore Security Assertion Markup Language (SAML). Ciò significa che la nostra implementazione del Single Sign-On si integra facilmente con qualsiasi provider di identità che supporti SAML.

I seguenti provider di identità offrono impostazioni pre-configurate per Dropbox:

  • Auth0
  • Bitium
  • CA Siteminder
  • Centrify
  • G Suite
  • MobileIron Access
  • OneLogin
  • Okta
  • Ping Identity
  • Salesforce
  • Symantec Identity: Access Manager
  • Symplified

Nota. Ci integriamo anche con processi di autenticazione federati basati su­SAML auto-costruiti e supportiamo sia lo standard SAML avviato da provider­di servizi che lo standard SAML avviato da provider­di identità.

Come configurare la soluzione di provider di identità per l'SSO

Se vuoi configurare la tua soluzione personalizzata o utilizzare un provider di identità diverso, ecco le informazioni e i parametri necessari:

  • Dropbox utilizza SAML2 con il binding HTTP Redirect da SP a IdP e prevede il binding HTTP Post da IdP a SP
  • L'URL di postback di Dropbox (noto anche come Assertion Consumer Service URL) è https://www.dropbox.com/saml_login
  • Dropbox richiede che l'IDNome contenga l'indirizzo email dell'utente. Tecnicamente, cerchiamo: Format="urn:oasis:names:tc:SAML:1.1:nameid-format:emailAddress"
  • Il tuo provider di identità può chiederti se desideri firmare l'asserzione SAML, la risposta SAML o entrambe. Dropbox richiede che la risposta SAML sia firmata. Per l'asserzione SAML, puoi scegliere firmato o non firmato.
Questo articolo ti è risultato utile?

Ci dispiace.
Facci sapere come possiamo migliorare:

Grazie per i tuoi commenti!
Facci sapere in che modo questo articolo ti è stato utile:

Grazie per i tuoi commenti!

Risposte della community